martedì 2 dicembre 2008

02/12/2008 GRAN NEVE SUL PIZZOCOLO

Lunedì mattino non ho saputo resistere alla tentazione di inaugurare le nuove ciaspole. Le condizioni meteo erano ideali: sopra i 1000 metri aveva nevicato intensamente tutta la notte, aggiungendo neve fresca a quella caduta i giorni precedenti. Per cui parto in auto per il Pirello. Strada infangata al massimo, ruscelli che scendono dappertutto. Arrivo al parcheggio con non poche difficoltà, dove inizia la neve sul terreno. Pioggia mista a neve, nebbia e vento, tempo da lupi! Mi incammino su 10cm di neve fradicia, ma poco più in alto, la pioggia si tramuta in neve asciutta, e indosso le ciaspole. Velocemente salgo sulle Prade dove un vento impetuoso porta nebbia e fiocchi da valle verso l'alto. Sembra di essere in un altro mondo. A quota 1300 metri lo spessore arriva ai 40cm, fresca, leggera, in un pesaggio completamente bianco. Finalmente il sentiero mi porta sottovento dietro il Pizzocolino, o Dosso Prade, ed esco dalla bufera. Dove c'è calma di vento la neve si è depositata copiosa, con le racchette misuro lo spessore più volte, per avere un valore attendibile. Sono a 1400 metri, ottanta centimetri, quasi non ci credo! Non ricordo il tempo di vedere una nevicata tanto copiosa, e per di più il 1°dicembre. Gli alberi sono sovraccarichi, i rami toccano terra e ogni tanto si sente il rumore di quelli che si spezzano sotto il peso della neve. Il passaggio sul sentiero è difficoltoso ma bellissimo, percorro questo tunnel imbiancato, aggirando o abbassandomi sotto i rami. Ritornato sul versante meridionale delle pendici del Pizzocolo, mi accorgo che il vento è calato, la nebbia si è alzata, e un gran panorama mi si presenta davanti. Posso spaziare dai Colli Euganei e dalla Lessinia ad est, alle Alpi liguri ad ovest. Al centro si distende tutta la pianura padana, e il lago di Garda mi sembra di averlo sotto i piedi!
Dura poco lo squarcio al di sotto delle nubi, a sud ovest nuove precipitazioni si stanno portando velocemente verso i monti della Val Trompia, Vallesabbia e Garda bresciano. Rientro soddisfatto di passo spedito, di nuovo sotto una fitta nevicata. Bella esperienza, e poi pensare di fare sport invernali sopra casa non è male!
In tre ore completo il percorso, 500metri di dislivello a salire e altrettanti a scendere.
Claudio T.
LINK SU WWW.GARDAPANORAMA.IT

1 commento:

Cody ha detto...

Complimenti Claudio se hai un paio di ciaspole vecchie me le presti e la prossima volta vengo con te.